Come è andata a finire

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva


Ricordate l'eclatante vicenda della condanna da parte della corte dei conti di esponenti della allora giunta comunale del 2004 sulla questione consulenza della progettazione del centro civico tornacanale di Bomporto? Bene, ad un anno esatto dalla sentenza di primo grado è arrivata la sentenza di appello, dove sostanzialmente la Corte dei Conti, ha accolto l’istanza per la rideterminazione dell’importo a cui gli amministratori (tra cui l'attuale sindaco allora assessore) erano stati condannati in primo grado di giudizio (al pagamento di circa 143000 euro), ritenendo che “non sussistono particolari motivi ostativi all’accoglimento della richiesta, trattandosi, tra l’altro, di condanna inflitta per condotta non dolosa ed essendo escluso l’illecito arricchimento dei richiedenti”, riducendo la cifra da addebitare agli amministratori comunali condannati, al 20% di quanto era quella sentenziata in 1° grado (cioè circa 28000 euro).

Resta comunque grave la condanna (quella confermata) per responsabilità amministrativa che causò danni alle casse erariali del Comune.

ARTICOLO SULLA SENTENZA

Rimane dunque una macchia indelebile sulla nostra amministrazione di allora (e in parte di oggi) a causa di una condotta imprudente, immorale e poco trasparente contro ogni logica che il buon senso avrebbe dovuto suggerire. 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Era una sera di fine settembre circa, quando in un Consiglio COmunale fu approvato all'unanimità il nostro ORDINE DEL GIORNO, uno dei primi, per videoriprendere il consiglio comunale, come fatto ormai da tante municipalità, piccole e grandi, in tutta la provincia di modena.

Bene a quasi 2 anni di distanza, nonostate le nostre sollecitazioni, l'amministrazione comunale prima dice di non avere le risorse (poche centinaia di euro la spesa reale), poi invece l'anno scorso dice che le avevano trovate (era ottobre 2010), poi ancora che verranno attivate a breve....insomma, ma vi pare normale che un atto consiliare UFFICIALE votato a favore all'unaniumità sia cosi bellamente disatteso e non onorato per cosi tanto tempo?! Secondo noi no. Non è Normale....Come non è normale i ritardi cronici che questa maggioranza perpetua nel portare in consiglio i tanti atti che le opposizioni depositano a protocollo...solo per citarne alcune (le nostre) siamo in attesa di discutere in Consiglio Comunale i seguenti atti:

ODG sull'acqua pubblica (dopo i referendum nazionali sarebbe opportuno discutere di questo importante tema, o no?)

ODG sul miglioramento della raccolta differenziata nei luoghi pubblici

ODG sulla riforma dell'istituto referendario comunale con l'abolizione del relativo quorum al 50% +1

e altri ancora.

--------- AGGIORNAMENTO DEL 6 SETTEMBRE -----------

Quando ormai non ci speravamo più, dopo la nostra mozione votata a maggioranza nel 2009, arriva finalmente le web cam in consiglio comunale! si chiude cosi una odissea durata quasi 2 anni. Due le fasi che hanno preceduto il montaggio della webcam. primo l'integrazione del regolamento preposto che prevede di poter riprendere le sedute ad eccezione dei casi che riguardano questioni inerenti o riferite a persone ben specifiche; secondo il montaggio e l'operatività della web cam presso la sala consiliare del comune di Bomporto. Nonostante il grave ritardo imputabile principalmente al dipartimento del servizio informatico associato in capo all'unione (gestito dal dirigente Dott Sola, quello dei 85000 euro lordi/anno + premi), finalmente dal prossimo consiglio potremmo assistere alle sedute, anche se solo in differita (ma abbiamo chiesto il perchè non anche in diretta?) attraverso il sito del comune.

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Vi ricordate..

(Piano strutturale comunale) e RUE (Regolamento urbanistico edilizio) reperibili qui: http://psc.comune.bomporto.mo.it;

E poi le Nostre Osservazioni presentate in comune riguardo ai documenti redatti dall'amminstrazione comunale nell'adozione del nuovo PSC

Dovevano essere approvate entro il primo semestre del 2011, ma ulteriori ritardi ad oggi (1 luglio 2011) non noti lo hanno fatto sparire di scena. Nemmeno comunicazioni pubbliche sono pervenute in merito e stesso dicasi sull'esito delle Osservazioni presentate (non solo nostre). Che fine hanno fatto? Mistero... 

---------------------- AGGIORNAMENTO 6 AGOSTO 2011 -------------------------- 

Il PSC doveva essere approvato entro il primo semestre del 2011, ma ulteriori ritardi ad oggi (6 agosto) lo hanno fatto sparire di scena. Sappiamo tramite comunicazione del Sindaco che almeno le osservazioni sono state analizzate, e che per ora giacciono in attesa della fine dell'iter burocratico del PSC stesso, e che i ritardi sono dovuti a questioni inerenti l'area industriale di Villavara che coinvolgono il Comune di Bastiglia e la Provincia. E si sa, ogni ente si prende 60 o 90 giorni per rispondere a quesiti od osservazioni, ed i tempi inevitabilmente si allungano....come sempre in italia. Niente altro...

Due cose ci lasciano un po' perplessi.

La prima è che di solito le comunicazioni del Sindaco vengono segnalate negli Odg dei Consigli Comunali. I cittadini interessati, sapendo al momento della convocazione che si parlerà del tale argomento, possono così presiedere ed essere informati. Stavolta invece è stata fatta comunicazione a fine dell'ultimo Consiglio, senza presenza in Odg relativo (forse a causa del nostro precedente articolo che sollevava il caso), cosa che ci ha fatto piacere perchè ha soddisfatto la nostra curiosità, ma avremmo preferito una comunicazione un po' più formale ed esaustiva in merito.

La seconda è che, tanto per cambiare, a parte questo resoconto orale di pochi minuti manca l'informazione al cittadino. Anche un articoletto, un link sulla pagina del PSC nel sito ufficiale, o alcune righe sul Giornalino Comunale per informare i cittadini sull'iter e le difficoltà che il PSC incontra sul suo cammino sarebbero cosa molto gradita, un segno di volontà di trasparenza e di coinvolgimento della cittadinanza... 

Dunque al solito però questa amministrazione continua a difettare in termini di comunicazione...non solo al cittadino suo datore di lavoro. Come sempre...ASPETTIAMO...magari alla fine delle vacanze avremo una gradita sorpresa!

Pagina 3 di 3

Please publish modules in offcanvas position.