Interrogazione sulla sicurezza fisica a bordo dei mezzi SETA (Trasporto Pubblico Locale)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Oggetto: sicurezza mezzi SETA

Premesso che:

Negli ultimi tempi nella provincia di Modena si sono incendiati ben 9 autobus dell’azienda SETA che gestisce il  TPL, l’ultimo dei quali il 17 maggio 2018 e 4 in due settimane

Considerato che:

l’azienda SETA dichiara di essere in possesso di importanti certificazioni di qualità, come riportato in figura

Visto:

l’articolo del 28 aprile 2018 della Gazzetta di Modena dal titolo “Modena. Seta, arriva la Rai in sede nascosti i bus più vecchi. Grandi manovre ieri mattina in strada Sant’Anna per aggiustare le apparenze dopo i tre incendi dell’ultima settimana. E  l’Udicon vuole andare in Procura.”http://gazzettadimodena.gelocal.it/modena/cronaca/2018/04/28/news/seta-arriva-la-rai-in-sede-nascosti-i-bus-piu-vecchi-1.16766241

Rilevato che:

nel triennio 2016-2018 SETA ha destinato quasi 30 milioni di euro al rinnovo del parco mezzi, intervento  ritenuto prioritario per garantire "un adeguato livello" di sicurezza generale, anche se appare evidente che si tratta di una misura ad oggi totalmente insufficiente

Considerato che:

la frequenza con cui tale tipologia di incidenti si sta verificando desta apprensione e rischia, non solo, di mettere a repentaglio l’incolumità dei passeggeri-utenti, ma anche di disincentivare fortemente l’utilizzo del trasporto pubblico locale.

Ritenuto che:

La questione debba essere risolta a monte, in quanto nell’ambito del TPL  devono essere garantiti dei criteri fondamentali tra cui la puntualità delle corse, l’igiene dei mezzi, l’adeguata formazione del personale e la sicurezza, sulla cui applicazione non è possibile lesinare né risorse né impegno da parte di tutti i soggetti coinvolti nella gestione dell’azienda;
Si ritiene necessario potenziare il monitoraggio delle corse, ancora non idoneo, in modo da tracciare un quadro delle situazioni del TPL, chiedendo a Seta di specificare quali azioni siano state intraprese per far cessare e prevenire altri simili incidenti;

SI INTERROGANO IL SINDACO E L’ASSESSORE COMPETENTE PER SAPERE:

 quali sono state le cause che hanno provocato gli incendi citati in premessa

 quante occorrenze di autobus in panne/avaria si sono verificate dal 01/01/17 al 30/04/18

 se sia stata effettuata o rivista un‘analisi dei rischi alla luce della elevata frequenza deglieventi di incendio, e se siano state intraprese le opportune misure correttive e preventive, con riguardo anche alla compatibilità con il sistema ISO 9001:2015;

 se l’azienda SETA sia adeguatamente strutturata per far fronte tempestivamente al disagioarrecato dall’indisponibilità dei mezzi, in particolare per quanto riguarda il personale addetto alle riparazioni, manutenzioni e revisioni degli Autobus;

 il numero e la tipologia dei mezzi di scorta;

 a quanto ammontano le risorse economiche a disposizione per il rinnovo e la gestione del parco mezzi;

 quali sono le azioni che l’Amministrazione intende intraprendere per garantire la sicurezza del TPL;

 in che misura corrisponda al vero l’articolo di stampa secondo il quale SETA avrebbe nascosto i bus più vecchi all’arrivo delle telecamere della RAI;

Bomporto, 24/05/2018

Please publish modules in offcanvas position.