Dal Consiglio

RESOCONTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 12 OTTOBRE 2017

 Il punto in discussione era solamente uno:

VARIANTE AL PSC (Piano Strutturale Comunale), VARIANTE AL RUE (Regolamento Urbanistico Edilizio), VARIANTE ALLA CLASSIFICAZIONE ACUSTICA;
APPROVAZIONE A SEGUITO DEL RECEPIMENTO DELLE PRESCRIZIONI EMERSE DALLO STUDIO SULLA VALUTAZIONE DELLA PERICOLOSITA IDRAULICA E RELATIVO IMPATTO SULL'URBANISTICA DEL TERRITORIO

 >> RIVEDI LA REGISTRAZIONE AUDIO VIDEO DELLA SEDUTA <<

IN questo consiglio vi era un solo punto in discussione, che riguardava l'approvazione delle varianti elencate in oggetto, a seguito del recepimento dei punti e prescrizioni presenti nello studio sulla valutazione della pericolosità idraulica del territorio, al fine di adottare misure preventive di messa in sicurezza idraulica, con relativo adeguamento degli strumenti urbanistici. La parte iniziale riguardava la presentazione delle osservazioni pervenute da soggetti portatori di interesse, cittadini e ufficio tecnico comunale(ben 18 in tutto),con le relative controdeduzioni che ha portato al seguente risultato: in parti eguali accolte in toto, accolte parzialmente e respinte. (dettagli riguardo ai contenuti sulla registrazione audio video)

 Il tutto è stato illustrato dell'architetto Ferrari Carla, titolare dell'omonimo studio che come soggetto consulente ha seguito tutto l'iter delle variazioni e integrazioni necessarie a PSC e RUE. Ma la regia è stata dell'ingegner Pagotto, autore dello studio sulla pericolosità idraulica.
Proprio questo studio recava al terzo paragrafo, anche una parte che riguardava proposte di interventi fattibili di messa in sicurezza territoriale; su questo ci siamo soffermati durante la discussione chiedendo quali proposte materialmente sono uscite, e se sono state prese seriamente in considerazione, e il relativo stato di attuazione. Ricordiamo in particolare 2 questioni che erano uscite nel post alluvione...la prima riguardava la costruzione di barriere naturali a protezione dell'area industriale di bomporto....caduta nel dimenticatoio, come tante altre cose (sistemi comunicativi di allertamento - sms - su tutti)
L'altro era il famoso progetto di arginello che dovrebbe sorgere alle porte del centro di Bomporto in corrispondenza della vecchia via panaria (ora via per modena) in direzione trasversale all'altezza dell'incrocio con la nuova Sp2 Panaria con via chiaviche (che porta a Bastiglia) per capire cosa se ne farà...ci hanno risposto che in regione ancora tutto fermo sia la valutazione che lo studio di fattibilità tenendo conto di scenari possibili di allagamenti e rotte arginali a monte e valle del luogo dove dovrebbe sorgere, e che in base alla legge regionale non può essere ora inserita negli strumenti urbanistici, ma che verrà esaminato il caso di realizzarlo come opera pubblica se la valutazione darà esito positivo.
Ci sembra cmq ormai troppo tempo l'attesa, dal momento che Sindaco e Assessore Gazzolo avevano dichiarato l'anno scorso che si sarebbe saputo tutto entro la primavera di quest'anno...e invece ancora nulla: cosa poco rispettosa nei confronti del promotore della petizione e di tutti i cittadini firmatari (quasi 800 firme) che aveva avuto il merito di indurre le istituzioni ad attivarsi. Ricordiamo che la regione entrò in ballo dopo che giunta e sindaco, una volta attivatisi, incontrarono l'opposizione (con relativo cazziatone ricevuto) del presidente della provincia Muzzarelli per non essere stati coinvolti nelle prime valutazioni per la fattibilità, che non contemplavano il concetto di area piu vasta, e relativi impatti per le aree oltre i confini territoriali.

Nonostante le risposte poco convincenti e confusionarie, al voto abbiamo dato indicazione favorevole, coerentemente con quanto espresso in sede di adozione del provvedimento...avvenuto in un consiglio comunale di oltre un anno fa.

Alla prossima
M5S Bomporto

 

 

>> RIVEDI LA REGISTRAZIONE AUDIO VIDEO DELLA SEDUTA <<

 Solo 2 erano i punti in discussione, piuttosto tecnici, per la quale vi rimandiamo a riascoltare la seduta (link in alto) o leggervi gli atti ufficiali di seguito riportati:

1)  REGOLAMENTO TECNICO PER L'ESECUZIONE DI SCAVI E RIPRISTINI SU SUOLO PUBBLICO NELL’AMBITO DEL TERRITORIO COMUNALE - APPROVAZIONE


Testo delibera

allegato regolamento

2) MODIFICA ALLA MODALITA’ DI CALCOLO DEI CORRISPETTIVI INERENTI LA CESSIONE IN PROPRIETA’ DELLE AREE PEEP GIA’ CONCESSE IN DIRITTO DI SUPERFICIE E PER LA SOPPRESSIONE DEI VINCOLI DELLE AREE PEEP CEDUTE IN DIRITTO DI PROPRIETA

Testo Delibera

Allegato


 

Pagina 1 di 9

Please publish modules in offcanvas position.